Comprare casa in Spagna

Di seguito i passi per comprare casa in Spagna:

  1. Requisito indispensabile: ottenere il NIE (numero di identificazione degli stranieri). Viene rilasciato dalla Policia Nacional con esplicita richiesta motivata (in questo caso) con l’acquisizione dell’immobile.

    Serve in realtà per qualsiasi transazione o operazione si voglia fare in Spagna, dall’acquisto di un’auto alla contrattazione di una utenza.

  2. Apertura conto corrente bancario: seppure non sia requisito strettamente indispensabile, è vivamente consigliato per facilitare il pagamento di imposte e costi accessori all’operazione di acquisto.

  3.  Rogito notarile: l’acquisto immobiliare viene effettuato tramite atto pubblico, in quanto poi lo stesso viene iscritto nel registro pubblico della proprietà immobiliare.

    In genere è molto frequente la stipula di un preliminare di compravendita, chiamato “contrato de arras”, dove viene disciplinato il pagamento di una caparra che costituirà poi parte del prezzo di acquisto una volta davanti al notaio.

  4. Pagamento imposte: ve ne sono diverse che gravano l’acquisto di un immobile, vediamole in sintesi:

    a) IVA – imposta sul valore aggiunto: si applica in caso di acquisto di immobile di nuova costruzione o  trasmissione, ammonta al 10% del prezzo stabilito;

    b) ITP – imposta di trasmissione patrimoniale (equiparabile all’imposta di registro italiana): alternativa all’Iva, si applica in caso di acquisto di immobile di seconda mano, va dal 6% al 10% dipendendo dalla comunità autonoma dove si trova l’immobile scelto.

    c) AJD – imposta sugli atti giuridici documentati (la nostra imposta di bollo): si paga in caso di acquisto con Iva e nel caso si acquisti attraverso sottoscrizione di contratto di mutuo.

  5. Altri costi da sostenere:

    – costi del rogito notarile

    – costi di iscrizione nel registro della proprietà immobiliare

    – in caso di mutuo andranno aggiunti i costi per la perizia bancaria e per l’intervento del notaio con scrittura aggiuntiva all’atto di acquisto, nonché per la sua iscrizione al medesimo registro immobiliare.

    Questi costi solitamente sono stimati e pagati in via provvisoria al notaio stesso, il quale poi provvede ad emettere una parcella complessiva definitiva una volta che avrà ottenuto la liquidazione definitiva degli oneri da parte del registro immobiliare, comunicando al cliente il conguaglio a debito o a credito.

Comprare casa in Spagna comporta dei costi fissi annuali?

La risposta è affermativa, si paga l’IBI (Imposta sui beni immobili), l’imposta sul Patrimonio (se dovuta), l’Irpf (Imposta sui redditi della persona fisica) o se non si risiede in Spagna quest’ultima viene sostituita dall’imposta sui redditi dei non residenti (IRNR), se vi sono i presupposti. 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.