Il gas in Spagna

Il gas in Spagna…perché un articolo su questa tematica vi chiederete?

Semplice: in questo inizio di settembre (periodo in cui stiamo redigendo questo articolo) leggiamo ovunque che l’Europa si appresta a vivere un autunno / inverno con il rischio di rimanere al freddo, o forse peggio, con il borsellino vuoto!

Gazprom ha annunciato lo stop del gas russo in Europa e le città italiane iniziano a razionare luce e gas … e quindi?

Non c’è problema, basta abbassare un po’ le temperature in casa e negli uffici pubblici, e poi comunque l’Italia non si fa trovare impreparata, ha già contrattato il gas “alternativo” dall’Algeria, sottraendolo alla Spagna.

Già, proprio alla Spagna, perché il governo del paese iberico ha avuto l’intelligente idea di litigare con l’Algeria, suo principale fornitore di gas, che quindi ha bellamente chiuso i rubinetti.

In tutto ciò sapete come viviamo questa situazione qui nel sud della Spagna?

Senza preoccupazioni ed allarmismi, visto che non ne abbiamo bisogno!

Si, avete letto bene, il gas in Spagna, quantomeno nella costa mediterranea meridionale della Spagna dove ci troviamo, non ci serve!

Il microclima molto temperato consente di non riscaldare in inverno le abitazioni, nemmeno con le pompe di calore dei condizionatori.

Di fatto la gran parte delle case non dispone di allacciamento alla rete gas comunale, cioè non dispone di impianto di riscaldamento. 

In inverno qui si mangia fuori all’ora di pranzo, nelle terrazze o per strada, in quanto c’è più caldo fuori che dentro le mura domestiche.

E per la sera basta coprirsi un pochino per stare bene, o per i più freddolosi si può ricorrere al camino o stufe a legna, ad esempio, oppure a stufe elettriche alimentate da pannelli solari.

Già, perché da queste parti il sole non manca mai, o quasi, e neppure di fonti energetiche alternative come la geotermia, per esempio.

 Volete sapere quanto potreste risparmiare se doveste  vivere qui in termini di costi energetici?

Cominciate a sommare le bollette di gas che avete ricevuto in Italia per tutto il periodo freddo trascorso da ottobre 2021 ad aprile 2022; al risultato ottenuto (già di per se impattante)  aggiungete il 100% (!) dell’importo stesso, quindi raddoppiatelo!!

Questo vi stanno dicendo in Italia: il costo del gas aumenterà nell’ultimo trimestre 2022 del 100%, come potete leggere in questo articolo

Avete così calcolato l’importo di solo gas che potreste risparmiare vivendo qui, senza considerare quello dell’energia elettrica se vi dotaste di pannelli solari, visto che in Costa del Sol ci sono almeno 300 giorni di sole all’anno.

Vi sembra poco?  Per noi che per 40 anni abbiamo pagato bollette esose di gas ed energia elettrica in Italia, non ricevere da 7 anni bollette di gas ancora ci commuove…

   

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.