Conviene comprare o affittare casa in Costa del Sol?

Conviene comprare o affittare casa in Costa del Sol? Questa è la domanda ricorrente anche in questo periodo da parte di chi ci contatta o ci viene a trovare per capire come trasferirsi in Costa del Sol. E’ meglio investire da subito nell’acquisto di un immobile ad uso residenziale oppure optare per l’affitto in modo da monitorare il mercato locale prima di esporsi finanziariamente? Il mercato immobiliare in Costa del Sol dopo nove anni di crisi economica sta incominciando a risalire, seppur in maniera timida, però i segnali di questa rinascita sono costanti. In realtà questo fenomeno sta coinvolgendo tutta la Spagna, ma gli effetti più importanti in Andalusia si registrano proprio in questa nostra provincia il cui volume di compravendite raggiunge il terzo di tutte le vendite effettuate nella regione più grande della penisola Iberica.  All’interno della provincia malagueña a sua volta le vendite numericamente più rilevanti si sono registrate nei comuni di Torremolinos, Benalmadena, Fuengirola, Marbella ed Estepona. Ovviamente come sempre accade al risvegliarsi del mercato immobiliare cominciano a lievitare anche i prezzi (seppure in misura ancora modesta). Un dato significativo è la diversa tipologia di case e quindi il diverso costo d’acquisto in relazione alla zona di ubicazione: il litorale di Marbella fino a Manilva in prima linea di mare è caratterizzato da abitazioni di lusso di ampia metratura (anche oltre i 300 mq), specie in prima linea di mare, quindi con prezzo decisamente più elevato rispetto alla costa Est di Malaga, l’Axarquía, tra Nerja e Rincón de la Victoria dove a parità di metrature i prezzi scendono di quasi il 50% rispetto alla lussuosa costa Marbellina, per finire con l’area tra Torremolinos e Mijas Costa dove il prezzo mediamente è il più economico di tutta la Costa del Sol. Nonostante il settore si stia rivitalizzando l’offerta di nuove costruzioni è molto ridotta. Il mercato immobiliare della Costa del Sol è quasi interamente costituito da case di seconda mano, fatta eccezione per il litorale di Marbella dove esiste un maggior livello medio di stock di nuove costruzioni a destinazione turistica. Le imprese di costruzione hanno infatti in progetto la realizzazione di 300 unità abitative in Estepona, 150 in Marbella e 100 in Manilva. Che la Costa del Sol sia meta incontrastata a livello europeo per cambiare vita lo dimostrano i numeri: nello scorso 2016 il 34% delle case vendute in provincia di Malaga è stato acquistato da stranieri, ben 8922 unità, il che pone questa città al vertice tra le città spagnole in quanto a destinazione prediletta da cittadini di ogni parte del mondo, non solo europei. Fatta questa breve panoramica sullo stato attuale del settore immobiliare in Costa del Sol torniamo al quesito di partenza: è questo un buon momento per acquistare un immobile in Costa del Sol? A parere del direttore dell’IPE, è finito il periodo in cui si diceva “non comprate oggi…che domani sarà più economico”, è invece iniziato il periodo del “compra oggi che domani sarà più caro”. Ma è meglio comprare o affittare casa? A questa domanda fino a qualche mese fa avrei risposto con certezza, meglio non arrischiarsi subito con l’acquisto ma tastare prima la locazione; ora i tempi sono cambiati e questo mercato immobiliare così peculiare e rapido nelle sue modificazioni ci dice che oggi effettivamente è più semplice trovare una soluzione in acquisto che in affitto per “larga temporada” quindi ad uso residenziale. Infatti l’afflusso di turisti che hanno preso d’assalto questa costa nell’ultimo triennio ha comportato un cambiamento nelle preferenze dei proprietari di seconde case in costa, che per raggranellare più quattrini hanno accettato di lasciarle vuote per pochi mesi ma realizzare il massimo con affitti di “corta temporada”, quindi ad uso turistico, seppur ciò comporti maggiori costi di gestione; anche per questo motivo la regione Andalusia ha introdotto una specifica norma da rispettare per poter affittare casa per breve periodo ad uso turistico, come già abbiamo illustrato in un articolo precedente, in modo da “regolarizzare” l’enorme sommerso che caratterizza questo business. Seppur i prezzi stiano salendo nell’acquisto si possono ancora trovare ottime occasioni a discapito dell’affitto residenziale dove i prezzi non accennano a diminuire e le soluzioni a disposizione non sono sempre le migliori. Comunque per rispondere al quesito si potrebbe dire che dipende dalle necessità di ciascun individuo e dalla capacità di adattamento, visto che in Costa del Sol la prima soluzione scelta in locazione non è quasi mai quella definitiva, l’importante è muoversi in modo corretto ed affidarsi ad agenzie qualificate e serie. Difficile trovare una “vivienda” in affitto che rappresenti la scelta definitiva magari anche da acquistare con “opción a compra”, anche perché nella locazione è indubbio che il coltello dalla parte del manico è sempre nelle mani del proprietario (qui ne capirete i motivi); diversa la situazione per l’acquisto, laddove non vi è una enorme concorrenza di pretendenti e perciò aumentano i margini di trattabilità, anche in funzione di una crisi immobiliare che ha devastato il settore qui in Spagna dal 2007 in avanti e che ha portato la provincia di Malaga ad essere una tra le province spagnole con il maggior stock di invenduto immobiliare, ad onor del vero ciò anche per effetto di una percentuale di costruito estremamente alta. In ultimo che dire…che veniate per acquistare o per locare la vostra nuova casa, l’importante è esserci e godere della miglior qualità di vita che può fornire la città di Malaga e tutta la Costa del Sol !

Fonte: “Vidaeconomica” n. 45 – settembre 2017

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.